Postulato:

Potremmo supporre, per un attimo, che non ci sia nessun bisogno di dimostrare quello che si dice ma si sia “liberi” (virgolette spiegande a latere) di mettere in fila sintagmi senza relazione di causalità.

Spiegazione delle virgolette:

Libertà, poi, di preciso cosa significa? La libertà da sola non può spiegare nulla, ma rischia di alimentarsi di una famiglia di discorsi (legg. ideologia) di cui la libertà è il cardine portante. La libertà di seguire un filo diverso dall’ultimo gradino dell’euresi scientifica. Id est, se nel costruire il logos posso astenermi dal dall’usare la relazione di causalità ma posso introdurre binari logici monchi, è possibile che io riesca a dire quello che voglio dire. Libertà quindi come atto volitivo egotico.

Desidero quindi posso.

Questo ha qualcosa a che vedere con la validità dei concetti che posso esprimere? No, ma ne rende più semplice la confutazione nel merito, più difficile la confutazione formale.

Annunci